martedì 29 aprile 2008

ISIS al lattepiù

So, Holy Tears in Brescia (24/4)... solo soletto, purtroppo Pavel ha dovuto rinunciare e Marco non ha accettato il mio invito, mi sono sorbito il concerto degli Isidi al lattepiù di Brescia... 1001, 1002... 14738430... quanto ho dovuto contare prima di perdere definitivamente la speranza (e la pazienza) di trovare questo sperdutissimo locale??? Fuggito dall'allenamento mezz'ora prima (grazie Fusto), nonostante l'aver girovagato per mezza BS, sono giunto proprio sulle prime note del concerto... non sono l'unico Krasty, quindi! Acquisto subito un CD degli Isidi (Oceanic) e mi piazzo di fronte al palco. Poche persone molto tranquille per un concerto bello tirato di circa unoraemezza. A differenza del concerto del Transilvania reggo tutti i pezzi ma me ne vado non molto soddisfatto... poth... Ritiro tre poster all'uscita (per me, Marco e Pavel).. Infine, grande cena all'autogrill di Rovato.

Etichette:

venerdì 18 aprile 2008

Sergio all'Alcatraz


Ho atteso a lungo questo concerto... Dapprima ci volevo andare con Cico, ma coincideva con il compleanno dell'Ale e così, anche se lui c'ha provato, nulla... poi m'è balenata l'incredibile idea di portarci Carlotta... a volte mi vengono idee veramente stupide. L'ho capito non appena hanno cominciato a suonare i ragazzotti ammerigani di spalla... che burdel... sarebbe fuggita dopo pochi secondi... peggio delle Orme. Il terzo tentativo è andato a buon fine. L'Alberto (nella foto alla mia dx), anche se non sembra molto convinto, ha apprezzato il suo primo concerto di musica da camera... si, perchè l'Alcatraz è tutto fuorchè un luogo adatto ai concerti... l'acustica è davvero urenda!! Pogo totale dei ragazzini che si aspettavano pezzi dei SOAD e me impegnato a difendere i miei piedi ributtando i corpi nel mucchio selvaggio. Concerto corto ma intenso.. ho perso l'udito per due giorni.. Ah, che soddisfazione!!!

lunedì 7 aprile 2008

Lussana vs Inzago

OK... abbiamo perso... di certo non abbiamo giocato al meglio, non prendiamoci scuse... ma non posso esimermi dal fare i più vivi complimenti alla coppia arbitrale che, ancora una volta, ha permesso si consumasse l'ennesimo scempio della pallacanestro giocata. Complimenti alla grassona refertista che forse, già pensando a cosa l'aspettasse per cena, si è "dimenticata" di segnare ben due canestri convalidati (quando si perde di 3 punti...). Complimenti al pubblico di fini intenditori e per finire complimenti alla squadra di casa che, coniugando perfettamente metallurgia e basket, s'è portata via i due punti...